Centro Oculistico
2017-03-27

SERVIZIO PREVENZIONE E CURA GLAUCOMA

Presso il nostro Centro è attivo un servizio continuativo di prevenzione e cura del glaucoma, con un' equipé dedicata, coordinata dal Dr. Nicola Passarelli, chirurgo ed esperto della materia.

Quando guardiamo un oggetto l’immagine arriva al cervello percorrendo il nervo ottico, che è come un filo della luce che contiene molte fibre, ognuna delle quali rappresenta una piccola parte di ciò che stiamo osservando.

CHE COSA E' IL GLAUCOMA

Il glaucoma è un aumento della pressione all’interno dell’occhio che provoca un danno alle fibre nervose.

È una malattia cronica, che non danneggia la visione, ma che produce un restringimento graduale ed irrimediabile del campo visivo.

Nella maggioranza dei casi il glaucoma non è avvertito dal paziente; a volte i sintomi riferiti sono cefalea, dolore, arrossamenti e fastidio alla luce.

È una malattia che si può prevenire e curare; se non curato e diagnosticato, il glaucoma può portare alla perdita della visione centrale e, nei casi più gravi, anche alla cecità completa.

DIAGNOSI

Per la diagnosi di glaucoma l’oculista si basa essenzialmente su tre parametri:

- la pressione all’interno dell’occhio

- l’aspetto del nervo ottico

- il campo visivo.

Solo con l’attenta analisi di questi parametri l’oculista sarà in grado di iniziare l’eventuale terapia antiglaucomatosa.

E’ opportuno sottolineare che la pressione intraoculare è solamente il parametro più facilmente registrabile e non sempre un “valore” alto della pressione equivale a fare diagnosi di glaucoma.

Nella misurazione della pressione si deve ormai tenere in considerazione anche lo spessore della cornea (misurata con la pachimetria) perchè lo spessore può fare variare il valore reale della pressione intraoculare e creare così o dei falsi positivi o dei falsi negativi.

Nella diagnostica precoce, prima di arrivare ad avere dei danni al campo visivo, è possibile effettuare misurazioni delle fibre nervose con strumenti quali l’OCT che permettono valutazioni precoci sulla situazione e sui rischi di peggioramenti del campo visivo.

L’analisi del nervo ottico e/o la fotografia sono altri elementi che servono per monitorare la malattia glaucomatosa o situazioni di pericolo.

TERAPIA

Qualunque sia il tipo di glaucoma, può essere curato con una diagnosi precoce e con una terapia adeguata.

La terapia può essere medica, a base di collirio che il paziente dovrà prendere regolarmente agli orari prescritti dall’oculista.

Negli ultimi anni sono aumentati non solo le molecole farmacologiche , ma anche i colliri in associazione ( due farmaci nello stesso collirio), che hanno notevolmente aumentato le possibilità terapeutiche e di controllo della malattia o del rischio di glaucoma.

Se la terapia medica non è in grado di controllare la pressione intraoculare e le alterazioni del campo visivo, si deve fare ricorso ad un trattamento con il laser. Questo trattamento si esegue ambulatorialmente e non provoca alcun dolore o fastidio.

Quando la terapia medica e la terapia laser hanno fallito la loro azione, si deve ricorrere alla terapia chirurgica. L’intervento chirurgico consiste nell’aprire delle vie di deflusso per diminuire la pressione intraoculare e migliorare, quindi, le condizioni del nervo ottico. Al giorno d’oggi esistono numerosi piccoli “device” che rendono l’intervento ancor più veloce e sicuro.

Presso il Centro Oculistico è attivo un servizio continuativo di prevenzione e cura del glaucoma, con un' equipé dedicata, coordinata dal Dr. Nicola Passarelli, chirurgo ed esperto della materia.

Per avere informazioni, si consiglia di scrivere una email a info@centrooculisticofirenze.it oppure chiamare il numero dedicato 055-2344569.